blog

Le donne e il mondo dell’arte

donne e arte

Non solo muse e modelle, le donne del mondo dell’arte sono soprattutto artiste!

Luoise Bourgeois, Tracy Emin, George O’Keeffe, Cindy Sherman, Frida Kahlo: sono tutte artiste che, nel passare dei secoli, sono state in grado di lasciare il segno con la loro arte.

In un ponte temporale che va da oggi al medioevo, volendo percorrere il tutto da quel momento ad oggi, possiamo di certo dire che gli artisti, sia uomini che donne, erano considerati artigiani e raramente firmavano le proprie opere.

Questa cosa ha avuto mutamento repentino in vista del Rinascimento, con la corrente artistiche dell’Impressionismo. Le donne artiste, le vere professioniste dell’arte in ogni sua forma, divengono famose e si affermano per opere e personalità.

Se nell’antichità la donna rivestiva il ruolo di musa, l’evolversi del tempo ha portato le donne a essere parte del processo creativo non solo come ispirazione ma come creazione. Non è un caso che nella storia dell’arte, infatti, vi siano numero donne artiste che hanno segnato la loro generazione.

  • Artemisia Gentileschi – Rinascimento e Barocco

Simbolo della donna nel periodo del Rinascimento e del Barocco, emerge sino ad essere riconosciuta dai contemporanei. Figlia di Orazio Gentileschi, noto pittore romano vissuto a cavallo tra il ‘500 e il ‘600.

La sua vicenda personale racconta una storia di violenza che ha saputo esporre attraverso le sue opere: è per questo che tutt’oggi viene riconosciuta come una paladina della giustizia contro la violenza sulle donne. Ogni sua opera, infatti, è riconoscibile per la carica di rabbia, risentimento e per la sua forza espressiva.

  • Mary Beale – Seicento

Prima donna ad aver scritto un trattato sulla pittura e anche per aver avuto allieve al suo seguito, prima tra tutte Sarah Hoadley le cui opere sono tutte conservate alla National Gallery di Londra.

Lei rappresenta una nuova generazione di pittrici donne rispetto agli anni precedenti dove la metrica comune era quella di essere più predisposte verso un tipo di pittura ritrattista.

  • Berthe Morisot – Ottocento

Finalmente le donne sono ammesse regolarmente nelle Scuole e nelle Accademie. L’artista emblema di questo periodo si trova in Francia e risponde al nome di Berthe Morisot: è considerata la più grande pittrice impressionista. Le sue opere sono tutt’ora considerate tra le più importanti dell’impressionismo.

Il viaggio temporale verso i giorni nostri continua con l’innovazione della fotografia che caratterizza l’arte del Novecento. La Germania, prima tra tutte, è la cornice che accoglie numerose artiste e le loro opere.

Written by Magister