blog

L’arte della stampa su carta fotografica

Anche la fotografia, proprio come la pittura e la scultura, è arte. La stampa di multipli d’arte dunque può essere realizzata sia per opere pittoriche che fotografiche: in questo caso parliamo di stampa su carta fotografica.

La fotografia, sia dalla sua nascita, è considerata al pari delle discipline pittoriche. Negli ultimi anni, con l’avvento delle tecnologie digitali, le possibilità di ogni artista si sono moltiplicate in modo esponenziale.

L’arte e la fotografia vanno di pari passo, ecco perché di parla di arte della stampa su carta fotografica.

La prima mostra fotografica che la storia ci racconta è quella che si tenne a Parigi nel 1839. Qui Bayard espose per la prima volta trenta immagini su carta fotografica riscuotendo molto successo. Grazie a una seconda esposizione di Talbot, nella biblioteca della Royal Institution a Londra, le fotografie vengono ammesse al Salone della Pittura di Parigi.

Le stampe su carta fotografica si affermano con l’avvento della Polaroid che garantisce l’unicità del prodotto fotografico a prezzi contenuti: si mira a opere prodotte in tiratura limitata numerata, firmata e certificata.

I collezionisti iniziano ad affiancare alle tele degli artisti anche le stampe di autori più o meno famosi e per la quotazione di ogni opera si tiene conto della tecnica di stampa e dei tipi di carta per la stampa di foto.

Stampa su carta fotografica: i tipi di carta per la stampa di foto

In tema di fotografie d’arte la variabile più importante per una eccellente resa delle opere quando si parla di stampa è il tipo di carta che verrà utilizzato per la stampa delle fotografie.

Esistono differenti tipi di carta per la stampa di foto a partire dai diversi formati, dalla grammatura, dalla superficie e, ancora, si parla si assorbimento dei colori e di durata nel tempo.

Partendo dalla tradizione è possibile individuare la soluzione migliore per le stampe su carta fotografica proprio classificando le carte:

  • Ruvida: la stampa su carta fotografica di questo genere si contraddistingue per un notevole assorbimento dei colori di stampa. Le carte ruvide esaltano i colori, sono l’ideale per lavorazioni speciali e rese nitide
  • Opaca: questo genere ci carta presenta una patinatura a doppia lama con finitura Satin ed è ideale per dare maggior risalto all’opera grazie all’effetto opaco
  • Lucida: anche questa particolare tipologia di carta presenta una patinatura doppia, su entrambi i lati, differenziandosi dalla precedente per l’effetto lucido. È l’ideale per far risaltare al massimo i colori.

Ogni fotografia rappresenta comunque, ora come allora, un’opera d’arte esclusiva, unica, numerata in una serie limitata. Ogni singola stampa su carta fotografica viene marchiata a secco e certificata in modo da attestarne l’unicità.

Written by Magister