blog

Arte Salerno 2018 – International Art Prize

E’ in corso a Salerno il Premio Arte Salerno 2018. Iniziato Sabato 1 Dicembre con l’inaugurazione della mostra che ha visto Veronica Maya come madrina della manifestazione.

Brindisi di benvenuto e apertura dell’esibizione, le sedi espositive ricalcano i più antichi e bei palazzi salernitani.

Palazzo Fruscione: che ospiterà la mostra internazionale e la “Video Installazione di Escher” in collaborazione con Atrani, comune della Costiera Amalfitana. E poi ci sarà il “Metamorfosi Lab”, un laboratorio creativo aperto a tutti.

Cornice della Video intervista agli artisti sotto la direzione del Critico d’Arte Luca Cantore D’amore, il Palazzo posto nel centro storico di Salerno accoglierà anche visite guidate e, in particolare, quella del comitato internazionale composto da nomi d’eccellenza come: Roger De Tanios, Vart Mesrobian, Bruno Perpetuo, Marco Brunella, Marco Galdi, Alessandro Nicoli.

Palazzo Fruscione, quale sede espositiva di Arte Salerno 2018 resterà aperto al pubblico dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 20:00 fino a domenica 9 dicembre.

Chiesa della Santissima Addolorata: qui si apre la mostra internazionale. Il percorso previsto conterrà anche lo speciale di ceramica vietrese. “Escher Memento” a cura di Rino Mangieri e le mostre personali di Prince Group.

Successivamente sarà tempo di artisti, una video proiezioni li presenterà assieme alle loro opere e consegnerà gli attestati di partecipazione ad Arte Salerno 2018 corredato di nota critica e firma della commissione internazionale.

Sarà tempo anche di “Evolvenza” il workshop di costruzione a opera di Domenico Sorrentino.

Teatro Augusteo: previsione di un finale epico per Arte Salerno 2018. La premiazione finale sarà condotta da Veronica Nicoli e Mariano Bruno e vedrà alternarsi momenti di intrattenimento, cultura, musica e spettacolo oltre ai classici saluti istituzionali.

L’evento è organizzato dall’associazione ArtetrA con la collaborazione del Comune di Salerno e Prince Group.

Arte Salerno 2018 – InTime

E se si parla di Arte, PrintLitoArt di certo non può mancare. Abbiamo deciso in questa occasione di favorire l’arte valorizzando un’artista che sposa appieno la causa di PrintLitoArt: Matilde Coppola, InTime, che con il suo “Secondo Teorema di Shannon” sarà presente all’esposizione.

Artista salernitana, autodidatta, vede l’arte come il suo “oltre” ricercando ossessivamente nelle proprie opere un “concetto”, una sintesi di forme appaganti. Il suo percorso parte dalla tela e dal colore per poi arrivare al foglio con l’uso esclusivo del nero.

InTime, il nome d’arte di Matilde Coppola, segna l’inizio delle sue “grafiche analogiche” volte alla costruzione di una sua personale grammatica. Tutti i suoi lavori hanno alla base uno studio sull’armonia delle forme, sulla compenetrazione degli spazi e del tempo, e vogliono trasmettere il rigore della geometria e la predizione che può generare lo scorrere del tempo.

Written by Magister